Biglietti per Gianluca Grignani Mediolanum Forum, Milano

Mediolanum Forum
Assago - Milano

Non perderti i biglietti per Gianluca Grignani in programma sabato 29 gennaio 2022 al Mediolanum Forum di Milano. Verifica se ci sono ancora biglietti disponibili, se hai fortuna potresti trovarli anche scontati! Il giorno dell'evento, al Mediolanum Forum, sarà aperta la biglietteria, sia per Gianluca Grignani che per tutti gli altri eventi in programma. Nel caso in cui i biglietti online sono esauriti, in biglietteria potrai eventualmente acquistare gli ultimi posti rimasti.

In occasione del venticinque anni de La Fabbrica di Plastica, il suo secondo album, Gianluca Grignani sarà sul palco del Mediolanum Forum di Assago (Mi) per un concerto che si preannuncia come una grande celebrazione della musica rock italiana, con l’esecuzione integrale del disco e tutti i grandi successi del cantautore elettrico.La data:29 gennaio 2022 Assago (Mi), Mediolanum Forum.

La Fabbrica di Plastica, pubblicato il 20 maggio 1996 su etichetta Polygram, al momento dell’uscita fu accolto con critiche contrastanti, disorientando il mercato e il pubblico del cantautore proprio per il carattere sperimentale e rock dell’opera, che sembrò allontanarlo dallo stereotipo di tipico cantante pop italiano del debutto Destinazione Paradiso.Ernesto Assante lo descrisse su Repubblica come «[…] un disco elettrico e a tratti duro, nel quale il velo della melodia, che pure resta il cuore delle canzoni di Grignani, viene strappato spesso da chitarre distorte e arrangiamenti "psichedelici", nei quali i testi parlano spesso d'amore (Fanny), molto più spesso sono personali, legati alle esperienze degli ultimi anni (ed è il caso di Il mio peggior nemico, Rok star, ma anche di La vetrina del negozio di giocattoli o + famoso di Gesù).»Sul Corriere della Sera Mario Luzzatto Fegiz, scrisse «[...] Qui invece si scatena con sonorità rock, roba da Timoria e da Litfiba.

Si scopre così che il ragazzo si esprimeva così solo per penuria di mezzi, ma che il suo sogno era in rock. Lui nega di essere cambiato, sostiene di aver lavorato con maggiore libertà.

Cosa propone Grignani? Diciamo un viaggio alla ricerca della propria identità, ma senza una eccessiva dissociazione dal reale. Disco per molti versi sorprendente nei suoni e nei contenuti: sicuramente terrà banco per i prossimi mesi.»Alessandro Rosa su La Stampa scrisse «Chitarre a profusione, chitarre cattive e aggressive, arrochite e lancinanti, dominano le canzoni elettriche, inquiete, irrispettose (+ famoso di Gesù) volte a dipingere una visione personale delle contraddizioni della vita, il rifiuto e la fuga del mondo artificiale, al pericolo dell'omologazione.

Un disco nervoso, dall'anima melodica ma vestito di potenti e cupi riff. Ma alla fine completo e uniforme, bello.»Nel 2013 la title track La Fabbrica di Plastica viene incoronata da un sondaggio rivolto ai lettori di Rolling Stone come «miglior brano rock italiano di sempre».«Grazie a tutti per questi anni… Ma questo è solo l’inizio!» - Gianluca Grignani.

Non perderti i biglietti per Gianluca Grignani in programma sabato 29 gennaio 2022 al Mediolanum Forum di Milano. Verifica se ci sono ancora biglietti disponibili, se hai fortuna potresti trovarli anche scontati! Il giorno dell'evento, al Mediolanum Forum, sarà aperta la biglietteria, sia per Gianluca Grignani che per tutti gli altri eventi in programma. Nel caso in cui i biglietti online sono esauriti, in biglietteria potrai eventualmente acquistare gli ultimi posti rimasti.

In occasione del venticinque anni de La Fabbrica di Plastica, il suo secondo album, Gianluca Grignani sarà sul palco del Mediolanum Forum di Assago (Mi) per un concerto che si preannuncia come una grande celebrazione della musica rock italiana, con l’esecuzione integrale del disco e tutti i grandi successi del cantautore elettrico.La data:29 gennaio 2022 Assago (Mi), Mediolanum Forum.

La Fabbrica di Plastica, pubblicato il 20 maggio 1996 su etichetta Polygram, al momento dell’uscita fu accolto con critiche contrastanti, disorientando il mercato e il pubblico del cantautore proprio per il carattere sperimentale e rock dell’opera, che sembrò allontanarlo dallo stereotipo di tipico cantante pop italiano del debutto Destinazione Paradiso.Ernesto Assante lo descrisse su Repubblica come «[…] un disco elettrico e a tratti duro, nel quale il velo della melodia, che pure resta il cuore delle canzoni di Grignani, viene strappato spesso da chitarre distorte e arrangiamenti "psichedelici", nei quali i testi parlano spesso d'amore (Fanny), molto più spesso sono personali, legati alle esperienze degli ultimi anni (ed è il caso di Il mio peggior nemico, Rok star, ma anche di La vetrina del negozio di giocattoli o + famoso di Gesù).»Sul Corriere della Sera Mario Luzzatto Fegiz, scrisse «[...] Qui invece si scatena con sonorità rock, roba da Timoria e da Litfiba.

Si scopre così che il ragazzo si esprimeva così solo per penuria di mezzi, ma che il suo sogno era in rock. Lui nega di essere cambiato, sostiene di aver lavorato con maggiore libertà.

Cosa propone Grignani? Diciamo un viaggio alla ricerca della propria identità, ma senza una eccessiva dissociazione dal reale. Disco per molti versi sorprendente nei suoni e nei contenuti: sicuramente terrà banco per i prossimi mesi.»Alessandro Rosa su La Stampa scrisse «Chitarre a profusione, chitarre cattive e aggressive, arrochite e lancinanti, dominano le canzoni elettriche, inquiete, irrispettose (+ famoso di Gesù) volte a dipingere una visione personale delle contraddizioni della vita, il rifiuto e la fuga del mondo artificiale, al pericolo dell'omologazione.

Un disco nervoso, dall'anima melodica ma vestito di potenti e cupi riff. Ma alla fine completo e uniforme, bello.»Nel 2013 la title track La Fabbrica di Plastica viene incoronata da un sondaggio rivolto ai lettori di Rolling Stone come «miglior brano rock italiano di sempre».«Grazie a tutti per questi anni… Ma questo è solo l’inizio!» - Gianluca Grignani.

...caricamento in corso...

Verrete ora direzionati sul sito della biglietteria dell'evento.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e talvolta cookie di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
OK